Categorie
ritagli

Io sono tuo padre 🌟

A volte si sceglie il peccato per gli altri.

Per amore, paura e disperazione insieme, quella scorciatoia sembra sempre più luminosa, fino che non si decide di imboccarla, é quasi più forte di te. E passi così al lato oscuro, quello dove sei illuso che puoi creare il bene facendo del male.

Altre volte, oggigiorno sempre più spesso, il peccato si sceglie solo per sé stessi.

É la celebre ricerca della felicità dell’uomo contemporaneo, in nome della quale egli è costantemente esortato a non guardare in faccia a niente e nessuno.

La felicità, per l’uomo di oggi e la società in cui vive immerso, è un «diritto» e non importa dunque se, per esercitarlo, é necessario calpestare cose, animali o altre persone.

Ognuno di noi è costantemente incoraggiato a «liberarsi dalle persone negative», sconsiderando che appunto ciascuno di noi è a volte negativo per gli altri e che probabilmente le persone più negative in assoluto sono proprio quelle che dispensano consigli estremamente disfunzionali come questo.

Nel mondo reale, compreso quello dello spirito, la felicità non è affatto un «diritto», é piuttosto una condizione di grazia, ma soprattutto – fai attenzione perché questo è fondamentale – non si può mai costruire sull’infelicità degli altri.

Tutto all’opposto di quello che ti dicono in continuazione, la strada per la felicità passa per l’amore anche per gli altri: non esistono scorciatoie che consentano di evitare ciò.

Chi sceglie la strada buia per amore degli altri, dunque, ha molte più possibilità di redimersi, in seguito, dal male cui avrà dato luogo.

Chi invece lo fa solo per sé stesso non solo non diventa più felice, ma si ritrova con la stessa infelicità di prima, che a quel punto é diventata ancora più insopportabile, e ha molte meno possibilità di salvezza, perché il suo inutile peccato facilmente lo consumerà sempre di più giorno dopo giorno, fino a divorarlo.

Mentre il sole illumina le cose, la luna stende la sua bianca mano sulle anime.

✅ prova il counseling – per info 👉 whatsapp 059 761926 💚

Categorie
ritagli

Io sono mio.

Il delirio autarchico, da cui oggi sono affette molte persone, é solo un precipitato della depressione e della tristezza lasciate agire un po’ troppo e non sufficientemente consapevolizzate.

Dal punto di vista logico, ha lo stesso senso del gesto di colui che, avendo un dito che gli duole, si martellasse, come rimedio, l’intera mano.

Un’altra cosa estremamente importante, che l’uomo di oggi dimostra di essere ben lontano dal comprendere, é che la ricerca della felicità non conduce ad ottenere la felicità, ma, all’esatto opposto, solamente a rendere ancora più insopportabile la infelicità da cui era già interessato.

La felicità funziona come il sonno: ne abbiamo bisogno e ne beneficiamo enormemente, ma ci sfugge nel momento esatto in cui ci mettiamo a cercarlo, finendo per irritarci sempre di più e per farci rivoltare nei nostri letti tutta la notte.

Quando decidi che é ora di pensare un po’ a te stesso, ricordati bene poi che quei pensieri, nei quali riponi grandi speranze, li farai però sempre, necessariamente, con la tua testa e dunque con tutti i suoi limiti, inadeguatezze, miopie.

Sei proprio sicuro di essere tu stesso la soluzione a tutti i problemi che hai avuto finora?

✅ prova il counseling – per info 👉 whatsapp 059 761926 💚

Categorie
ritagli

Meglio Pippa o una pippa?

La tragedia di Arisa é quella di qualsiasi altra donna spazzatura contemporanea occidentale: poter trovare con estrema facilità uomini con cui fare sesso, ma faticare terribilmente nel rinvenirne uno con cui poter costruire una storia seria e un rapporto profondo e duraturo.

Sfortunatamente, il sesso occasionale o comunque vissuto fuori da un rapporto importante non dà la felicità: per quella occorre avere appunto una relazione significativa e autentica.

L’ambito delle relazioni affettive é l’ennesimo in cui la modernità ha sostituito le cose vere con dei surrogati; non è certo l’unico, ma é quello in cui la mancanza di autenticità ci ferisce maggiormente.

Quello che Arisa nel suo disperato appello mostra di non aver consapevolizzato é che nessun uomo desidererebbe avere per moglie o compagna una che si pubblica nuda su instagram.

Il cervello maschile, quando si tratta di scegliere una partner, é rimasto tale e quale a quello di milioni di anni fa e non cambierà mai.

Non è poi molto difficile da capire:

  • mostri doti e qualità da moglie: gli uomini ti cercano per sposarti e investire su di te;
  • ti comporti e ti mostri come una tr01@: gli uomini ti cercano solo per portarti a letto e mandarti a stendere subito dopo.

Poi ci sono anche quelli che, quando fai un post così sconclusionato e confuso, perdono anche quel poco di voglia di portarti a letto che avrebbero potuto avere.

Va ribadito ancora una volta che i problemi maggiori oggi non sono di empatia, insensibilità, narcisismo e così via, ma cognitivi.

Se non ci ripigliamo e ricominciamo a capire le cose elementari non usciamo.

Tutto il resto é una rifinitura.

✅ prova il counseling – per info 👉 whatsapp 059 761926 💚

Categorie
counseling

Se noi uomini sposassimo le donne che meritiamo…

In questa scena, tratta dal film «Un marito ideale» del 1999, a sua volta tratto dalla celebre commedia di Oscar Wilde, una battuta fulminante che l’uomo di oggi dovrebbe riguardarsi spesso e sulla quale dovrebbe riflettere a lungo.

Oggi, infatti, molte persone si privano della bellezza e della felicità per convinzioni limitanti: sentono di non «meritare» di essere felici o di avere cose belle.

Come è diversa, invece, la prospettiva, che, mi dispiace, ma è anche quella della dottrina cattolica, per cui l’uomo in realtà non si merita nulla, ma riceve ugualmente tutto in dono e il suo compito è, al contrario, quello di essere grato di ciò che riceve e metterlo a disposizione degli altri, senza nasconderlo sotto la sabbia – rileggere, a riguardo, la parabola dei talenti.

Nessuno di noi ha ciò che si merita, pensare che si riceve quello che si merita in fondo è solo da presuntuosi, perché se avessimo ciò che davvero meritiamo, allora poveri noi!

Ricevi con gratitudine.


🔴 Scrivimi ora con whatsapp al numero 059 761926 oppure chiama lo stesso numero per prenotare la tua seduta di counseling e innescare la tua crescita personale e il tuo benessere. Puoi farlo comodamente anche a distanza tramite videochiamata.

Nel frattempo:

  • 😍 metti «like» adesso, se ti è piaciuto questo post; lascia un commento se vuoi dire la tua, risponderò volentieri; condividi liberamente, in qualsiasi modo, questo post se pensi che possa piacere o interessare a qualcun altro:
  • ❓se hai una domanda, un dubbio che ti assilla, una difficoltà, un problema, una decisione da prendere, puoi mandarmela, del tutto gratuitamente, da qui
  • 🗨️ entra nelle community di terre dell’anima su telegram e facebook;
  • 📺 iscriviti al canale youtube e al podcast di terre dell’anima;
  • 📧 soprattutto, inserisci la tua mail ora qui sotto per iscriverti e ricevere gratuitamente il post della settimana, che esce ogni mercoledì, ricordati di dare conferma nella mail 👇